Medicina estetica

medicina estetica

La medicina estetica si occupa di correggere o eliminare gli inestetismi del viso e del corpo senza ricorrere alla chirurgia estetica, bensì attraverso una serie di trattamenti poco invasivi che consentono una ripresa delle attività in breve tempo.

Botox

La tossina botulinica è prodotta dal batterio Clostridium Botulinum. Iniettata nei muscoli provoca il blocco dell’acetilcolina, sostanza che permette lo stimolo della contrazione.

Il trattamento è ambulatoriale e senza anestesia e dura circa 15-20 minuti. Il botulino viene iniettato con una piccola siringa, in moderata quantità, all’interno dei muscoli mimici, da cui si originano le rughe d’espressione.

Il viso può essere leggermente arrossato dove è stata effettuata l’iniezione, ma per pochi minuti. E’ possibile truccarsi già dopo 10 minuti e ci si potrà esporre al sole dopo circa dieci giorni. La ripresa delle attività è immediata.

Risultati apprezzabili dopo 2-5 giorni e raggiungono dopo un mese la massima efficacia. Rimangono per 4-5 mesi e poi scompaiono gradualmente.

Acido ialuronico

L’acido ialuronico è uno dei componenti fondamentali della pelle e conferisce resistenza e mantenimento della forma. Con il passare degli anni la concentrazione tende a diminuire favorendo la formazione di rughe. I fillers di acido ialuronico possono trattare, oltre all’aumento delle labbra e degli zigomi, anche: Zampe di gallina, Rughe glabellari, Pieghe naso-labiali, Rughe della bocca, Rughe frontali, Cicatri da acne.

I risultati finali dipendono dalla situazione di partenza del paziente, ma si possono eseguire dei ritocchi ed il risultato, non essendo definitivo, può essere modificato nel corso del tempo. Per rughe naso labiali marcate, ad esempio, saranno necessarie 2-3 sedute.

Essendo l’acido ialuronico una sostanza naturale presente nel nostro organismo, una volta iniettato viene lentamente riassorbito dall’organismo nel corso di alcuni mesi. La durata dei risultati comunque varia da paziente a paziente.

Fili riassorbibili di biostimolazione e di trazione

Questo trattamento risulta tra gli ultimi trattamenti più indicati e più efficaci per il ringiovanimento cutaneo.
È un trattamento molto efficace e sicuro in quanto si utilizzano materiali di altissima compatibilità con i tessuti biologici e hanno un completo riassorbimento.
I materiali più utilizzati sono i fili biorivitalizzanti di polidioxanone e di caprolattone.

Il principio di biostimolazione funziona con l’induzione da parte del tessuto sottocutaneo a riassorbire il materiale inserito.
Questi tipi di fili sono utilizzati da moltissimi anni nella medicina tradizionale come fili di sutura a lento riassorbimento.

Molteplici studi clinici effettuati negli anni hanno fatto selezionare questi materiali come i più sicuri e privi di reazioni infiammatorie da corpo estraneo.

La capacità biostimolante di questi fili assicura una migliore guarigione dei tessuti suturati.

I fili possono essere di diversi tipi e dimensioni per ogni trattamento anatomico da trattare.
Possono essere solo biostimolanti con blandi effetti tensori e con miglioramento del turgore e luminosità della pelle.
Grazie al loro meccanismo di riassorbimento mediante idrolisi durante la loro presenza dermica si genera uno stimolo dei fibroblasti (cellule implicate nella sintesi del collagene). La pelle migliora perchè aumenta la quantità e la qualità del collagene.

Mesoterapia per cellulite e biorivitalizzazione

La mesoterapia consiste nella iniezione intradermica distrettuale di un insieme di farmaci (rivitalizzanti cutanei, capillaro-protettivi, antinfiammatori, antiedemigeni, ecc.), in piccole dosi e attraverso aghi sottili. I farmaci sono diluiti in soluzione fisiologica con piccole quantità di anestetici, per favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso, disintossicare l’organismo e migliorare l’elasticità e la tonicità della cute.

Per mesoterapia si intende, infatti, proprio l’iniezione di farmaci a livello locoregionale, ossia l’introduzione del principio attivo nel derma in corrispondenza della zona affetta. Essa viene spesso utilizzata quale trattamento anti-cellulite per la sua capacità di ripristinare un buon ciclo emo-linfatico e di migliorare le condizioni del tessuto corrotto.

Needling

Il needling è una metodica di ringiovanimento cutaneo dell’epidermide che si ottiene utilizzando un strumento chiamato Dermaroller che effettua un bio rimodellamento cutaneo consentendo la produzione autonoma di nuovo collagene ed elastina già presenti nel derma.

Il risultato è una pelle più liscia ed elastica con appena 30 minuti di trattamento. E’ particolarmente indicato per contrastare rughe, rilassamenti cutanei, invecchiamento e assottigliamento della pelle.

Plexr

Il PLEXER (Plasma Exeresi) ionizza i gas presenti nell’atmosfera del GAP (spazio interposto tra il puntale detto “sprayer”, e il tessuto da trattare) generando il plasma. La quantità di plasma prodotto dipende dal ricambio d’aria dello spazio di ionizzazione (GAP) o dalla immissione in quest’area di gas particolari (argon e altri).

PLEXR sublima i tessuti evitanto così di comunicazre al sottocutaneo quantità di calore indesiderate. Si tratta di un generatore di plasma che a contatto della pelle crea una micro combustione simile al laser. Con questo piccolissimo strumento si possono effettuare asportazioni di neoformazioni cutanee papillomatose, cheratisiche e/o piccole neoformazioni vascolari.

Ossigeno iperbarico

E’ una tecnica di infusione percutanea, tramite un sofisticato apparecchio costituito da un generatore che trasforma l’aria (costituita al 21% da ossigeno e al 79% da azoto) in ossigeno puro, iperbarizzandolo (portandolo cioè ad una pressione superiore rispetto a quella atmosferica di 1 Barr). Al compartimento iperbarizzante è collegato un deflussore a manipolo simile ad una pistola pneumatica che “spara” l’ossigeno ottenuto sulla cute, con un sistema a scansione e di intensità graduabile che il medico può dosare.

Radiofrequenza

Il meccanismo d’azione si basa su un principio fisico ben preciso, la diatermia (dal greco “caldo” e “profondo”), secondo cui l’energia erogata dallo strumento viene trasformata all’interno della pelle in calore e quindi assorbita dal tessuto. La tecnica della radiofrequenza prevede l’emissione di energia termica sotto forma di onde radio. Queste, penetrando nella cute, generano correnti ad alta frequenza che rilasciano calore al tessuto circostante.A livello del derma provoca la contrazione istantanea delle fibre di collagene, che sulla pelle si traduce in un’azione di compattezza e distensione che si potrà già notare al termine della seduta.

Elettrostimolazione

L’elettrostimolazione si basa sul principio elettrico che caratterizza il funzionamento dei centri nervosi. L’elettrostimolazione altro non è che una stimolazione dei muscoli o dei terminali nervosi, tramite impulsi che agiscono sui punti motori, provocando una contrazione muscolare del tutto simile a quella volontaria. L’elettrostimolazione viene utilizzata nei trattamenti estetici mediante 2 principali modalità che variano da soggetto a soggetto; in particolare il nostro centro offre trattamenti di elettrostimolazione con elettrodi e/o con fasce conduttive. L’utilizzo dell’elettrostimolazione provoca un miglioramento del microcircolo capillare, mobilizzazione dei grassi, tonificazione e miglioramento del muscolo, con stimolazione delle fibre lente; drenaggio dei liquidi, aumento del metabolismo e delle attività cellulari, riduzione del grasso dei depositi localizzati e della cellulite.

Richiedi un incontro

    'Nel cuore di ogni uomo c’è un nervo segreto che risponde alle vibrazioni della bellezza'.
    (Christopher Morley)
    seguici su Facebook Torna su seguici su Instagram