Controllo e mappatura dei nei: quello che devi sapere

mappatura nei

La mappatura dei nei è un’operazione molto importante per tenere sotto controllo la salute della propria pelle. Tutti, sin dalla nascita, abbiamo dei nei (questi si definiscono congeniti), e ne sviluppiamo altri con la crescita (acquisiti). Si tratta di un fenomeno del tutto naturale.

Cosa sono i nei?

I nei sono macchie di colore scuro sulla superficie della pelle. Sono dovute ad una concentrazione di melanociti, cellule che producono la melanina, ossia il famoso pigmento responsabile della colorazione cutanea.

Di per sè non sono nocivi, ma se nel tempo si sviluppano in maniera anomala possono condurre ad una degenerazione maligna. Un neo è dunque un tumore benigno che può trasformarsi in un melanoma maligno a causa di diversi fattori. Per questo è molto importante tenerli sotto osservazione, perchè non sono stabili, ma possono variare durante lo scorrere della vita.

Importantissimo è dunque registrare i cambiamenti dei nei e l’eventuale insorgere di anomalie e problemi, in modo da prevenire l’aggravarsi della situazione. Tramite la mappatura è possibile diagnosticare il melanoma fino al 35% in più rispetto ad una osservazione naturale.

Come si valuta un neo?

Effettuando una visita dermatologica approfondita, è possibile studiare la conformazione dei nei. Le principali caratteristische degli stessi permettono di valutarne l’aspetto e la pericolosità:

  • asimmetria della forma;
  • bordi irregolari nel neo;
  • colore cangiante;
  • dimensione aumentate;
  • elevazione rispetto alla superficie;
  • evoluzione nel tempo.

Quali sono le situazioni a rischio?

Ci sono tuttavia dei campanelli d’allarme che devono indurci in alcuni casi a porre ai nei una particolare attenzione per cui si rende necessaria una visita dermatologica e quindi una mappatura dei nei in modo da tenerli sotto controllo col passare degli anni. Ecco quando la mappatura è imprescindibile:

  • quando il numero dei nei supera i 50;
  • quando ci sono dei nei “atipici”;
  • quando ci sono nei difficili da tenere sotto controllo, come sulla schiena;
  • quando ci sono casi di melanomi in famiglia;
  • dopo ustioni e scottature.

Come si svolge la mappatura?

La mappatura dei nei viene effettuata con il dermatoscopio, uno strumento che ingrandisce la pelle e dunque la lesione in modo da avere una visione dettagliata degli stessi e valutarne bene tutte le caratteristiche morfologiche. Grazie ad essi è possibile osservare anche sotto lo strato più superficiale della pelle, cosa che non è possibile ad occhio nudo.

Il monitoraggio dello stato delle lesioni cutanee deve essere periodico, di solito con cadenza annuale e tramite esso si crea appunto una mappa della situazione della pelle del soggetto, evidenziando la presenza delle lesioni cutanee presenti, specificandone le caratteristiche e confrontandole poi nelle successive visite.

A chi rivolgersi

Solo un professionista può svolgere questo lavoro in maniera affidabile. Solo una mappatura dei nei effettuata da dottori esperti e con strumenti idonei è possibile avere una diagnosi corretta, evitando dunque di confondere un semplice neo con un melanoma ed andando incontro ad inutili operazioni di rimozione dello stesso.

Prestiamo molta attenzione alla pelle dei nostri pazienti. Eseguiamo da anni la mappatura dei nei per verificarne l’andamento nel tempo.
Contattaci al numero 051.780398 per maggiori informazioni o per richiedere un appuntamento.

Richiedi un incontro

    'Un essere umano è una creatura estetica prima ancora che etica'.
    (Joseph Brodsky)
    seguici su Facebook Torna su seguici su Instagram

    Avviso

    La dott.ssa Violeta Gutu accoglie i suoi pazienti adottando tutte le misure di sicurezza previste dalle linee guida regionali per l'emergenza Coronavirus. L'utilizzo di tutti i presidi di igiene, di mascherine e di guanti monouso sono le dovute precauzioni che adottiamo per tutelare la salute di tutti. Ora più che mai poniamo inoltre grande attenzione alla sanificazione dell'ambiente per garantirvi il nostro miglior servizio.

    Grazie per l'attenzione.
    dott.ssa Gutu Violeta